172015Ott

Utilizzo di applicativi web per il controllo operativo “sicurezza sul lavoro”. Intervista al segretario provinciale Bergamo “Vicenzo Fabio Lauricella”.

Articolo intervista a cura del Segretario Nazionale Fitra Italia (Avv. E.Mosca).

Foto Lauricella

Questo Redazionale prende spunto da un colloquio operativo intercorso tra Il Segretario nazionale Fitra Italia (Avv. E. Mosca) ed il nuovo Segretario Provinciale Bergamo e Brescia (V.F. Lauricella) che, visti gli spunti interessanti emersi, si è deciso di trasformare in una successiva intervista, anche al fine di far emergere importanti spunti di riflessione.

E.M. : Buongiorno

V.F.L. : Buongiorno

E.M. : Complimenti per il suo nuovo incarico assunto all’interno della Associazione Fitra Italia

V.F.L. : Per questo ringrazio lei e l’intero Consiglio Direttivo per la fiducia accordatami

E.M. : Bene. Partiamo da una domanda banale. Di cosa si occupa V.F. Lauricella in ambito lavorativo

V.F.L. : Io mi occupo consulenza e servizi legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento alla applicazione del D.lgs 81/08 e s.m.i.. Inoltre ricopro l’incarico di RSPP in diverse aziende, con particolare riferimento al settore della logistica e dei trasporti. Ovviamente faccio anche altro.

E.M. : Per questo motivo ha iniziato a collaborare a suo tempo con la nostra organizzazione

V.F.L. : Si, questo è uno dei motivi, ma non il solo, in quanto ho notato che Fitra Italia cerca di guardare e supportare aziende (senza voler utilizzare termini abusati), che tentano di evolversi puntando ad un modello 2.0 reale ed applicabile (competitività, abbassamento dei costi ove possibile senza pregiudicare garanzie fondamentali come la sicurezza sul lavoro)

E.M. : Sono soddisfatto e contento di quanto indicato, ma nella sostanza cosa contraddistingue Fitra Italia in questo progetto, di cui lei fa parte

V.F.L. : Il mondo della logistica è in continua evoluzione, ma i dati emersi a fine 2014 e nel primo semestre 2015 indicano chiaramente un settore in costante evoluzione, grazie anche  alla crescita dell’e-commerce. I Beni ordinati dagli utenti finali attraverso il web devono pur sempre essere consegnati agli stessi e, la merce, se proviene da luoghi lontani deve pur essere provvisoriamente stoccata da qualche parte. E’ banale ma è la semplice constatazione dei fatti.  Oramai si parla sempre più di logistica integrata

E.M. : Si, ma nel concreto su cosa si basano questi progetti!!!

V.F.L. : Avvocato lei provoca!!!

E.M. : Certamente, dobbiamo esporre quello che facciamo con estrema serenità, in quanto saranno le aziende poi a valutare la bontà di quanto proposto.

V.F.L.: E’ in effetti io ho il piacere di far parte di un progetto applicato ad un gruppo associato a Fitra Italia che è il gruppo RE-LOG.

E.M. : Si, il gruppo che abbiamo presentato in un nostro recente articolo pubblicato sul sito web.

V.F.L.: Proprio con il gruppo RE-LOG stiamo sperimentando ed utilizzando degli applicativi web, progettati dalla direzione tecnica di Fitra Italia, che consentono di elaborare Report di analisi e controllo in tempo reale utilizzando App per TABLET. Nel caso di specie, partendo inizialmente da un sito di transito gestito in outsourcing, stiamo dotando i responsabili di funzione, che in alcuni casi sono anche designati quali preposti (ai sensi dell’art. 19 del D.lgs 81/08 e s.m.i.) di idonei strumenti informatici e di Tablet, dopo che gli stessi sono stati sottoposti ad una specifica attività formativa. L’attività elaborata consente di ridurre i tempi di analisi e di rispondere in tempo reale anche alle esigenze del cliente!!

E.M. : Tutto qua??

V.F.L. : No, anche se non mi sembra poca cosa visto i modelli gestionali che ci sono in circolazione!!

E.M. : Certo, ma io continuo a provocar e a fare l’avvocato di controparte!!

V.F.L. : Infatti, proprio per rispondere alla sua domanda, non finisce tutto qua, ma procede con la integrazione delle informazioni in un gestionale web aperto e non chiuso, e qui sta la grossa novità.

E.M. : Cioè.

V.F.L. : A parte la qualità degli applicativi elaborati dalla direzione tecnica di Fitra Italia, che posso definire sicuramente alta, a prova di smentita, la possibilità di integrare queste applicazioni in funzione delle esigenze aziendali, non solo riduce i costi in generale, ma riduce anche i costi gestionali inerenti l’assistenza per il supporto informatico.

E.M. : In poche parole

V.F.L. : In poche parole, qualunque azienda operante nel settore, con modalità operative tipiche dell’outsourcing, può operare nel rispetto della normativa vigente senza accollarsi costi enormi e soprattutto riuscendo a gestire picchi (in positivo o in negativo) inerenti la produzione e l’utilizzo di mano d’opera.

Oramai, l’utile aziendale, specie in questo settore si ottiene mediante una corretta attività legata al Supply Chain Management, di cui Fitra Italia ha già parlato

E.M. : Non mi dice altro?

V.F.L. : No, perché come lei ben sa ci sono diversi progetti in cantiere oltre a quello citato (gestionale web FITRA G 2.0), e se le aziende non associate alla nostra organizzazione vogliono saperne qualcosa in più, possono tranquillamente contattare il sottoscritto, per la provincia di Bergamo e Brescia o la sede nazionale, mentre le aziende associate vengono costantemente informate.

E.M. : Grazie.

V.F.L. : Grazie a lei per l’opportunità di far parte di questa organizzazione.